Pages

mercoledì 18 maggio 2011

Chiffon cake

2 Comments



Secondo la General Mills, lo Chiffon Cake è il dolce più originale inventato negli ultimi 100 anni. 
Il nome Chiffon gli deriva dalla sofficità e leggerezza che lo rendono unico nel suo genere. La caratteristica principale è che si utilizza olio vegetale al posto del burro. Si dice che l'originale torta Chiffon sia nata nel 1927 da Harry Baker un panettiere di Los Angeles. Gli veniva continuamente richiesta la ricetta, ma lui l'ha custodita gelosamente per 20 anni, finchè nel 1947 la General Mills, una piccola industria che produceva farine, ha acquistato la ricetta da Baker, essa fu poi resa accessibile a tutti dalla Betty Crocker (pseudonimo della stessa General Mills). Negli anni 50-60 fu la torta più richiesta dai grandi divi di Hollywood, e dalla ricetta classica si passò a ricette più elaborate e farcite. Per fare lo Chiffon ci vuole uno stampo circolare con un tubo centrale removibile. 

Ciò è importante poichè serve per estrarre più facilmente il dolce dal suo stampo. Esso non viene imburrato e il dolce va fatto raffreddare a testa in giù sugli appositi piedini, o su un collo di bottiglia. Questa procedura serve proprio per mantenere leggero e soffice il dolce.

Ingredienti per uno stampo da chiffon cake Ø 24 cm h 11 cm:

250 gr. di farina
250 gr. di zucchero
2 tazzine (da caffè) di acqua
2 tazzine (da caffè) di olio di semi di girasole
8 uova
2 cucchiaini di cremor tartaro
1 bustina di lievito Paneangeli
1 limone grattugiato
1 fiala di vaniglia (a piacere)

Preparazione:

Separare il bianco dell’ uovo dai rossi. Montare il bianco dell’uovo a neve con il cremor tartaro. Montare insieme i rossi, l’olio, l’acqua, la farina, lo zucchero, il limone, la fiala di vaniglia ed infine il lievito dopo aver mescolato il tutto nel battitore elettrico. Versare il composto con i rossi d’uova nel bianco montato a neve. Mescolare delicatamente dall’alto in basso, poi versare nello stampo senza imburrarlo ed infornare nel forno elettrico cottura per dolce a 150° e far cuocere 1 ora. Dopo la cottura tirare lo stampo fuori dal forno ancora caldo e capovolgerlo sul collo di una bottiglia di vetro finché il dolce non diventa freddo (anche mezza giornata). Poi passare un coltello lungo i bordi sia laterali sia centrali e quello sottostante per staccare il dolce senza romperlo e poi scrollare leggermente la parte centrale per togliere il dolce dallo stampo. Prima di servirlo cospargerlo di zucchero a velo.

N.B.: Nel forno ventilato si cuoce a 150° per circa 1 ora e 50 minuti/2 ore

2 commenti:

Fireblue 10 novembre 2013 16:35

Ciao! Contraccambio la tua visita, e mi unisco ai tuoi followers molto volentieri!!
Ti dirò che questo dolce ancora non l'ho provato, ma sarà il mio prossimo passo!!
Ciao
Annamaria

L. 10 novembre 2013 19:59

Ciao Annamaria, grazie della visita!. Torna spesso a trovarmi e fammi sapere se ti é piaciuta questa base!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...