Pages

domenica 25 settembre 2011

New York Cheese Cake

4 Comments



Venerdì all'ora di pranzo ho visto per la prima volta "I menù di Benedetta" la nuova trasmissione di Benedetta Parodi. Essendo una sua estimatrice ed avendo apprezzato già la trasmissione "Cotto e Mangiato" ero curiosa di vederla all'opera nel suo nuovo spazio televisivo.
Devo dire che alle 12,30 di solito la tv in casa mia è spenta perchè Alessandro Livio mangia ed io lo aiuto ed intrattengo leggendogli i suoi libri preferiti. Ma venerdi abbiamo anticipato un po' il pranzo ed allora ho tentato di seguire alla meno peggio le ricette di Benedetta.
Era una puntata in cui si proponeva un menù adatto ad un brunch e quando è iniziata la preparazione della New York Cheese Cake sono corsa a prendere carta e penna per scrivermi tutti gli ingredienti (tra l'altro potevo anche fare a meno di correre visto che sul sito di La7 postano ogni giorno i video delle ricette fatte in puntata!).
I dolci americani sono una delle mie passioni e, ogni volta che spunta una nuova e convincente  ricetta non posso fare a meno di provarla subito!.
Che dite? Quello stesso pomeriggio ho accompagnato Ale al nido e poi mi sono fermata alla coop a comprare gli ingredienti necessari. Tornata a casa mi sono divertita come sempre a spadellare, mescolare ed imburrare ed il risultato è stato ottimo!!
Ecco a voi la ricetta e grazie a Benedetta ed al suo amico pasticcere della California Bakery milanese che ha preparato la torta con lei.


Per la crosta:
300 gr di biscotti burrosi (ideali le  Digestive ma vanno bene anche gli Orosaiwa)
80 gr di burro (sciolto a bagnomaria o al micoonde)
Mezzo cucchiaino da caffè di cannella
Un cucchiaino da caffè di miele d’acacia

Per la crema:
400 gr di robiola fresca (o Philadelphia)
300 gr di ricotta vaccina
200 gr di zucchero
150 gr di panna fresca
40 gr di yogurt intero naturale
4 uova
Buccia grattugiata di un limone non trattato
Una bacca di vaniglia
1/2 cucchiaio di farina bianca setacciata

Gli utensili necessari:
Uno stampo per torte del diametro di 20-22 cm con apertura a cerniera.
Io non ce lo avevo (dopo anni di utilizzo ho deciso di mandarlo in pensione e non l'ho ancora rimpiazzato!) e allora ho scelto di sacrificare l'altezza del dolce (un vero peccato!)  facendone due. Ho quindi utilizzato due teglie da 20 cm.


PROCEDIMENTO:
Per la crosta:
Tritare finemente i biscotti, aggiungere la cannella, il cucchiaino di miele d’acacia e il burro sciolto a bagnomaria  e cominciare a lavorare il composto direttamente con la mano fino a quando tutti gli ingredienti non saranno completamente amalgamati.
Quindi, foderare la tortiera iniziando dai bordi, pressando bene con le dita l’impasto sulle pareti dello stampo e, da ultimo, sulla base. L’impasto dovrà ricoprire la tortiera completamente, lasciando solo un dito dalla fine del bordo.
Una volta terminato, lasciar riposare la base per almeno mezz’ora in frigorifero. Ecco una foto che ho trovato in rete per farvi vedere come deve essere rivestito lo stampo a cerniera.


Per la crema:
Per prima cosa, cominciare ad amalgamare la robiola con la ricotta setacciata (per setacciare la ricotta è sufficiente farla passare attraverso un setaccio schiacciandola bene con un cucchiaio).
Aggiungere, quindi, lo yogurt, lo zucchero, la buccia del limone grattugiata  e i semi della bacca di vaniglia. Da ultimo, incorporare le uova leggermente sbattute, la panna e il 1/2 cucchiaio di farina.
L’impasto andrà lavorato il meno possibile (utilizzando sempre un cucchiaio di legno) per evitare che incameri aria. E’ sufficiente che tutti gli ingredienti siano perfettamente amalgamati.
Una volta pronto, rovesciare l’impasto nello stampo precedentemente messo in frigo (dovrà coprire completamente la torta, rimanendo a meno di un dito dal bordo).

La torta dovrà cuocere in forno preriscaldato a 160° per 55 minuti. Lasciarla poi in forno altri 5 minuti prima di estrarla. Dopo un oretta metterla in frigorifero ed attendere almeno 4 ore prima di sformarla dalla teglia. L'ideale sarebbe, secondo me, avere la pazienza di resistere alla gola e preparare la torta la sera prima per il giorno dopo!.



La cheese cake va tirata fuori dal frigo una decina di minuti prima di servirla e va tagliata utilizzando un cucchiaio a lama piatta immerso, a ogni taglio, in un bicchiere di acqua calda.


La cheese cake può essere guarnita con cioccolato, frutta fresca, marmellata… a seconda del proprio gusto.
Io ho utilizzato una busta da 200 gr. di frutti di bosco surgelati. Li ho messi  direttamente in padella con 3 cucchiai di zucchero a velo e li ho spadellati 10 minuti a fuoco alto. Una volta freddi li ho messi sulla mia Cheese Cake eliminando il sughetto in eccesso.
Il risultato è strepitoso!!!! la nota aspra del frutto di bosco esalta il dolce della crema al formaggio e il tutto è avvolto dall'aroma della cannella nella base di biscotto.
Ritengo che la cannella sia  proprio il punto forte di questa ricetta. Grazie a questa spezia la torta ha un gusto speciale!!.
Se siete amanti di questo genere di torte non fatevi scappare questa versione perchè rimarrete sorprese del risultato! parola!

4 commenti:

Serena 26 settembre 2011 12:33

chissà che buonaaaaa!!! la proverò :O)

L. 26 settembre 2011 12:59

Fammi sapere...magari mi raconti quando vieni a bere il caffè da me!
ciao,
Lara

Claudia Burroni 4 giugno 2015 14:49

ciao! ma la panna va montata prima di essere aggiunta?

L. 9 giugno 2015 20:16

ciao Claudia. non é necessario montare la panna!

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...