Pages

mercoledì 11 gennaio 2012

Torta torre con gargamella e una puffetta imprigionata

3 Comments


La scorsa domenica era il terzo compleanno del mio "passerotto" Alessandro Livio. Anche quest'anno ho fatto il possibile per organizzare un mini buffet per i parenti e gli amici più stretti e per preparare una torta che potesse stupire il mio bimbo. Navigando in rete mi sono imbattuta in un blog veramente ricco di spunti www.scimmiettaincucina.it e da questo blog ho preso gran parte delle idee/ricette che ho poi realizzato.
Dedicherò il prossimo post al buffet che ho realizzato. Riguardo alla torta non so bene neanche io come ho fatto ad arrivare al risultato finale. Ero partita con l'idea, un po' troppo ambiziosa, di fare una torta torre con un bel dragone che avrebbe dovuto girarle intorno. Poi, sfogliando il  libro che di Debbie Brown "Dolci facili per le feste" ho visto la torta torre dei fantasmi ed ho pensato che sarebbe stata più semplice ed ho optato per quella. Parlando con Alessandro però, mi sono sentita dire "mamma sulla torta voglio i puffi, gargamella e un "ippopopo" (ippopotamo). Ok, benissimo, chissà che obrobri riuscirò a fare!, mi son detta....ma non avrei mai potuto deludere il mio piccolo ometto. Allora con molta tranquillità ho iniziato il mio progetto torre.
Ho cotto, con una dose doppia di chiffon cake, 4 teglie da 20 cm. Le ho poi tagliate a metà. Ho preso tre dischi di cartone per dolci (mi raccomando comprate quelli dorati altrimenti rivestiteli di cuki o pellicola). Ho appoggiato su due dischi tre strati di torta con due di farcitura mentre sul terzo disco i due strati rimanenti con una sola farcitura. Ho utilizzato della crema diplomatica semplice ed alla nutella. Non ho usato bagne. Ho preparato queste tre torte il venerdì sera e le messe in frigorifero.
Il sabato pomeriggio intendevo impilarle e credevo ingenuamente che gli stecchini da spiedini sarebbero bastati come sostegno per reggere i piani ma mi sbagliavo di grosso!. Per fortuna mio marito "Mac Gyver" mi ha ricavato da un tubo di plastica molto rigida dei pioli belli resistenti e la torre è stata su!. Una volta impilati i tre piani ho stuccato con la crema al burro ma mi sono resa conto che c'erano degli  scalini troppo evidenti tra i piani e allora ho deciso, per evitare un brutto risultato finale, di aggiungere uno strato esterno di pasta di cereali.
Ho preparato una dose doppia di pdc e l'ho stesa a raffreddare nella teglia più grande a mia disposizione. Una volta fredda l'ho tagliata nel senso dello spessore ricavandone due fogli più sottiti. Con un tagliabiscotti rettangolare ho tagliato i merli della torre e poi ho attaccato, come un intonaco la pdc alla torta. i due fogli sono serviti quasi per intero perchè la torta era intorno ai 30 cm di altezza e aveva un bel diametro!. I due fogli di pdc li ho uniti insieme nella giuntura con degli stecchini. La torta  a questo punto era perfetta per essere rivestita di pdz.

Ho utilizzato intorno ai 700 gr. di pdz grigia per le mura della torre. E' stato un lavorone rivestirla pezzo per pezzo...ho impiegato quasi tre ore solo per questa operazione!. Poi ho usato del marrone per il portone e il davanzale della finestra. I fiorellini sono stati realizzati con uno stampino ad espulsione. Il geco l'ho fatto con mio figlio mentre gargamella, la puffetta e l'ippopotamo sono farina del mio sacco (vi ho risparmiato un  ingeneroso primo piano!)....mamma mia sono proprio negata per il modelling!!!!!!!.
Per vassoio ne ho adoperato uno apposito per torte ricoperto con pdz blu e rifinito con un nastrino in tinta.
Il risultato finale è stato insperato quindi ne sono orgogliosa. E' stata la torta più difficile da pensare e da realizzare, considerato le difficoltà che ho incontrato, nonchè quella che ha richiesto più tempo per essere terminata. Però era decisamente buona!. Ecco la foto della fetta...
Dopo tanto sforzo la cosa che mi spiace di più è che Alessandro non se la sia potuta godere appieno dato che ha "festeggiato" il compleanno con 39 di febbre!!... la solita "legge di murphy" del cavolo!!.

Eccolo nel suo pigiamino nuovo che spegne le candeline....guardate che faccina...poverino il mio cucciolino!

3 commenti:

*VaNe* 12 gennaio 2012 11:36

Povero Ale!!! Che sfiga!
Complimentissimi Lara perchè la torta è bellissima!!! Che lavorone! Io non ci sarei riuscita! Bravissima come sempre!
Non è che ti è avanzata una fettina??! ^_^
Un bacione, ciao!!!

L. 12 gennaio 2012 19:57

Grazie Vanessa, sei sempre carina e generosa di complimenti!una fettona virtuale per te!!baci!

Maty80 27 gennaio 2012 20:52

Ciao, è un pò che non ti sento ... tutto bene????
Ho un regalo x te, passa a trovarmi ...

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...